Lun. Set 16th, 2019

Assicurazioni, a Napoli il Master sul ‘governo dei rischi’

 

Mercoledì 22 maggio si terrà il confronto con gli esperti all’Università Parthenope

 

NAPOLI – Sviluppare un dibattito ‘a più voci’, tra accademia, enti di ricerca e impresa su ‘reti e collaborazioni nelle strategie competitive delle imprese assicurative’, per sostenere la diffusione della cultura assicurativa e finanziaria nella formazione universitaria.

Questo uno degli obiettivi del seminario in programma a Napoli mercoledì prossimo, 22 maggio, alle 10.30, a Palazzo Pacanowski, co-organizzato da Cnr-Iriss e IGB-Insurance Gold Brokers, nel corso del quale sarà presentato il Master di II livello in ‘Governo dei rischi assicurativi – Magrisk’, realizzato congiuntamente dall’Università Parthenope-Disaq, in collaborazione con Ania ed Anra, con il contributo di imprese assicuratrici e di Igb. Esso, sottolineano i promotori in una nota, “mira a fornire competenze professionali distintive nel settore assicurativo e del risk management”.

Il Master è co-diretto e coordinato da Antonio Coviello, ricercatore Cnr-Iriss e professore aggregato nella ‘Parthenope’.

“L’iniziativa rappresenta una delle molteplici attività messe in campo in materia dall’Istituto di ricerca su innovazione e servizi per lo sviluppo del Consiglio Nazionale delle Ricerche – spiega Alfonso Morvillo, direttore dell’Iriss-Cnr – proprio per dare impulso alla diffusione della cultura assicurativa e della ricerca; in linea con la Terza missione dell’Ente, infatti, l’Istituto ha firmato con il Dipartimento di studi aziendali e quantitativi (Disaq) dell’Ateneo (che è tra i Dipartimenti riconosciuti di ‘Eccellenza’ dal Miur) una ‘Convenzione Operativa’ per la collaborazione nel campo della ricerca, della formazione e della promozione sul tema Assicurazioni e Risk management”.

“La nostra struttura – sottolinea Angelo Coviello, responsabile dell’Insurance Gold Brokers – da anni è impegnata ad ‘investire’ sulle nuove generazioni, perché siamo convinti che questo settore merita l’inserimento di laureati specialisti in materia assicurativa. E ciò può avvenire solo creando partnerariati pubblico-privato, fornendo contributi economici ma soprattutto know-how a quelle istituzioni universitarie e della ricerca che hanno deciso di implementare i corsi di studio di laurea/post-laurea ed i progetti di ricerca, così come hanno sinora fatto nel meridione d’Italia Università Parthenope e l’Iriss-Cnr di Napoli.

Dopo i saluti di apertura affidati ad Alberto Carotenuto, Magnifico Rettore dell’Università “Parthenope”, Franco Calza, Presidente della Scuola di Economia e Giurisprudenza, Giovanni De Luca e Enrico Marchetti, coordinatori di Corsi di Studio, si terranno due specifiche tavole rotonde con Paolo Bedoni (Presidente Cattolica), che verrà premiato quale “Manager dell’Anno”,  Carmine D’Antonio (Ivass), Ernesto De Martinis (Ceo Coface Italia), Emmanuele Netzer (Cm AmTrust), Pietro Pipitone (Ceo Roland), Vittorio Scala (Cm Lloyd’s of London), Marco Vecchietti (Ceo Rbm Salute), Claudio Porzio (Disaq), con Alessandro De Felice (Presidente Anra),  Amedeo Manzo (Presidente BCC Napoli), Fabrizio Morana (d.g. Centro Studi AssicuraEconomia), Luana Pepe (Ceo Igb), Giorgio Pietanesi (Manager Sud Italia  Fideuram-San Paolo Invest), Alberto De Gaetano (dirigente Ania).  Una targa-premio sarà assegnata alla Presidente dell’Ania, Maria Bianca Farina.

Il Master ha incassato, oltre il contributo finanziario e la collaborazione alle attività didattiche di tutte le imprese assicuratrice rappresentate dai vertici nella giornata di studi – Cattolica Assicurazioni, IGB-Insurance Gold Brokers, Coface, AmTrust, Roland e  RBM Salute – anche la sottoscrizione di “convenzioni” per lo svolgimento di “stage aziendali”, tra cui: Msc Crociere, Carpisa, Centro Studi e Ricerche AssicuraEconomia, Meteotec/Satec, Eav.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie