A Roma, presso la sala stampa della Camera dei deputati, la presentazione del libro sull’Effettismo

0
27

di Antonio Parrella

ROMA. Il  libro sull’Effettismo, che si occupa della nuova corrente pittorica contemporanea, sarà presentato lunedì 11 ottobre 2021 (ore 10),  presso la Sala stampa della Camera dei deputati, in via della Missione.

L’happening culturale è stato messo a punto grazie alla collaborazione dell’Associazione I.XII.XVIII, rappresentata dal presidente Antonio Di Lauro, e della referente nazionale dell’Effettismo, Francesca Romana Fragale, che rappresenterà alla conferenza stampa questa nuova corrente pittorica fondata dal padre, il Maestro Franco Fragale.

L’OBIETTIVO

Il movimento pittorico aborre il plagio, l’uso smodato del computer e la carenza di originalità. Propugna, invece, l’etica nell’arte e sostiene la cultura italiana.

I PARTECIPANTI

Al forum parteciperanno, tra gli altri, il Maestro e artista Effettista Mattia Fiore (nella foto), esponente dell’ Associazione I.XII.XVIII Onlus, promotrice dell’iniziativa culturale, socio fondatore dell’associazione e referente per la Campania dello stesso movimento pittorico, e Vincenzo Diomaiuta (segretario della I.XII.XVIII).

Da sottolineare, inoltre, che  grazie al costante impegno del segretario Vincenzo Diomaiuta è stato possibile iniziare a gettare le basi per pianificare con gli artisti Effettisti la mostra di pittura dal titolo “Contagiamoci…ma d’arte” in un luogo così prestigioso come quello delle Logge del Museo diocesano della Città di Aversa, che gode del grande spirito di collaborazione e disponibilità accordata dalla Diocesi di Aversa, presieduta dal vescovo  Angelo Spinillo e dai suoi stretti collaboratori Mons. Ernesto Rascati e Mons. Mario Vaccaro.

La mostra aversana mira a promuovere riflessioni sul concetto della Bellezza e cercare di trasmettere attraverso un coinvolgimento emotivo i suoi valori ai fruitori della mostra nonché sulla necessità di educarsi alla Bellezza nella Sua essenza e alla Bellezza della educazione ai valori della Carta costituzionale e alla Vita Cristiana.