Accertati a Roma i primi due casi di coronavirus in Italia

0
5

di Francesco Gallo

Due turisti cinesi che sono venuti nel nostro paese sono i primi due casi accertati di Coronavirus. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi ha dichiarato: “Siamo vigili e molto attenti: non ci siamo fatti trovare impreparati” È stato chiuso il traffico aereo da e per la Cina ha precisato il presidente.

La coppia di turisti cinesi risultata contaminata dal coronavirus era in Italia da circa dieci giorni. La stanza in cui marito e moglie alloggiavano nell’Hotel Palatino a Roma è stata sigillata per consentire alla Asl di effettuare la decontaminazione. La coppia, ricoverata allo Spallanzani, è originaria della provincia di Wuhan. Secondo quanto si è appreso erano arrivati dieci giorni fa, il 23 gennaio a Milano. Dopo alcune tappe per l’Italia sono arrivati a Roma. Ieri sera si sono sentiti male e, visti i sintomi che presentavano, sono stati presi in carico da personale del 118 e ricoverati allo Spallanzani.

La coppia faceva parte di una comitiva che era arrivata in Italia per un tour. Il resto del gruppo oggi era diretto in pullman a Cassino per una gita ma, scattate le procedure di sorveglianza sanitaria, sono stati recuperati dalle forze dell’ordine e scortati fino allo Spallanzani. Saloni vuoti al Grand Hotel Palatino di Roma dove ha soggiornato la coppia di cinesi. Nell’albergo nel centro di Roma, un quattro stelle con 200 stanze e tre sale da pranzo, la stanza dei turisti è stata sigillata. Un’auto della polizia staziona davanti all’hotel dove si sono già radunati alcuni giornalisti.