Acerra, medici di famiglia e tendostruttura per le vaccinazioni di massa

0
7

di Antonio Parrella

L’Asl Napoli 2 Nord sta rimodulando su tutto il proprio territorio la campagna vaccinale per il Covid 19, aumentando il numero di centri di grandi dimensioni presso palestre e strutture sportive e coinvolgendo i medici di famiglia nella vaccinazione ai pazienti fragili.

Ad Acerra si sta per allestire un nuovo centro vaccinale, presso la tendostruttura di via Manzoni, capace di garantire aree parcheggio e aree di attesa sufficienti per garantire un consistente aumento delle vaccinazioni, rapportato ai bisogni della popolazione residente.

Da febbraio ad oggi presso il Distretto di Acerra sono state effettuate circa tremila vaccinazioni, con una media giornaliera di 50 vaccinazioni.

Le vaccinazioni ai pazienti fragili saranno garantite, mediante la collaborazione con i medici di famiglia che hanno già aderito all’accordo proposto dall’Azienda per andare incontro ai bisogni dei loro pazienti. Il nuovo centro vaccinale sarà attivo già nella prima decade di aprile.

Secondo l’azienda “a fronte di questa programmazione, il segnale di allarme che avrebbero manifestato i medici di famiglia del territorio, circa la sospensione di attività dell’attuale centro vaccinale, appare ingiustificato e non in linea con l’accordo siglato”.

Attualmente l’Asl ha quasi vaccinato oltre 100mila persone, tra cui 35mila pazienti over80, circa l’80% dei cittadini residenti in questa fascia di età sul proprio territorio.