Al liceo statale “Braucci” di Caivano semaforo verde per il nuovo indirizzo di studio di “Scienze applicate”

0
27

L’opzione di Scienze applicate si aggiunge ai tre corsi già in vigore: scientifico, scienze umane e linguistico.

Le iscrizioni al prossimo anno scolastico 2022/23  saranno aperte online fino al 28 gennaio 2022

  

CAIVANO. Importanti novità sul fronte della scuola arrivano per studenti e famiglie del territorio e delle città del circondario. Al liceo statale “Niccolò Braucci”, presieduto magistralmnte dall’ingegnere Claudio Mola, è stato attivato il nuovo indirizzo di studio di “Scienze applicate”, che si aggiunge così ai tre indirizzi già in corso: scientifico, scienze umane e linguistico.

Dunque un’altra grande opportunità messa a regime dallo storico istituto di piazza Plebiscito, per il “cammino” scolastico degli alunni delle terze medie, che offre così uno studio adeguato e approfondito per affrontare con successo tutte le facoltà universitarie e, soprattutto, quelle di carattere tecnico-scientifico, come ingegneria, nelle sue diverse specializzazioni, architettura, agraria, informatica, medicina, farmacia, veterinaria, matematica, fisica, biologia, chimica, scienze naturali e forestali.

 

IL LICEO BRAUCCI POLO CULTURALE DI CAIVANO

Insomma il liceo “Braucci” che, oltre all’instancabile preside Mola, può contare sul prezioso e quotidiano lavoro dello staff dirigenziale (la vicaria Onorina Russo e la docente collaboratrice Nunzia Balestra) e del corpo insegnanti, altamente professionale, si conferma il fiore all’occhiello della città di Caivano ed il punto di riferimento per tutti gli studenti caivanesi e del circondario. Indispensabile per l’ottimo funzionamento del Braucci il lavoro svolto senza soluzione di continuità anche dal Dsga Raffaele Moraldo e da tutto  il personale Ata. 

LE DICHIARAZIONI

“In particolare – spiega il dirigente scolastico Claudio Mola (nella foto in alto) – la scelta del neo indirizzo di Scienze Applicate è indicata per gli studenti delle terze medie, che si scriveranno alle superiori, appassionati ai fenomeni naturali e alle leggi che li governano o interessati alla tecnologia e/o al mondo dell’informatica, che vogliono approfondire le proprie conoscenze non soltanto sui libri, ma soprattutto attraverso esperimenti e attività pratiche che potranno seguire durante tutto l’arco degli studi”.

Intanto gli studenti della classe quinta 5A del linguistico, coordinati dalla docente Monica Cartia, hanno vinto nelle scorse settimane la VII edizione del concorso nazionale Giacomo Matteotti, realizzando un fantastico cortometraggio che ha raccontato con coinvolgente espressività una delle pagine più drammatiche del Novecento, coniugando coerenza di stile, efficacia narrativa e capacità evocativa.

 “Comunque – precisa il preside Mola –  la vocazione del liceo Braucci è davvero unica e si sostanzia nella volontà di rappresentare un qualificato riferimento culturale sul territorio di insistenza, grazie ad ambienti di apprendimento tecnologicamente all’avanguardia, pur nel rispetto del patrimonio monumentale rappresentato dall’edificio ospitante, valorizzato da molteplici iniziative e grazie ad una esperienza didattica di lunga radice continuamente vivificata da nuovi apporti. Un Liceo – prosegue il capo dell’istituto caivanese – che riconosce i talenti e premia l’impegno, che si apre al nuovo, ma non rinnega la tradizione, che guarda con lungimiranza al transito universitario, guidando i suoi studenti in esperienze formative condivise col mondo accademico. Un Liceo – conclude l’ingegnere Mola – che sperimenta un’estetica della conoscenza per accendere la passione per lo studio, perché studium è amore”.

 L’AMPIA OFFERTA FORMATIVA DEL BRAUCCI

Da annotare che il maestoso edificio del liceo Braucci, disposto su due piani, dispone tra l’altro di una cinquantina di aule con lavagne multimediali, auditorium per riunioni e/o convegni, palestra scoperta e attrezzatissimi laboratori di scienze, lingue ed informatica. Inoltre gli studenti dei quattro indirizzi di studio possono seguire numerose attività extracurricolari e progetti per le competenze trasversali e per l’orientamento. Tra questi: “Studenti al museo”, “Turisti…non per caso”, “Una scuola amica”, “Programmiamo il nostro futuro”, “Impariamo a rinnovare”, “Guardiamoci intorno”, “Puntiamo in alto”, “Giochi di chimica”, “Mettiamoci in mostra”, “Insieme per un sogno”, “Una scuola per il sociale”, “Una scuola sostenibile”, “Verso l’Europa”, “Olimpiadi della matematica”, “Il giornale in classe”, “La biblioteca: un mondo da scoprire e valorizzare”, “Il liceo dei ricercatori”, “Educare alla legalità”, “Orientamento universitario”, “Critica…mente”, “Immergiamoci in laboratorio”, “Grammaticando”, “Voxlycei” e “De Arte Vertendi”. Insomma c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

Per eventuali indicazioni e/o informazioni relative alle iscrizioni per il prossimo anno scolastico 2022/23 è attivo il numero telefonico 081.830.70.54.