Apre a Napoli il terzo locale del format Chiancheria Gourmet

0
6

Stasera alle ore 20 si terrà la presentazione di Chiancheria Gourmet (via Gaetano Salvatore, 457 a Napoli).

E’ il terzo locale del format Chiancheria Gourmet la cui apertura arriva dopo quella di Vairano nel 2016 che ha dato i natali al progetto e Roma nel 2019 che l’ha visto crescere e svilupparsi.

Chiancheria Gourmet è un concetto nuovo di ristorazione. Un format che ha 3 diverse caratteristiche: hamburgeria, steakhouse e tartarbar con abbinamento cocktail dove assaggiare un panino gustoso o una succulenta t-bone; una macelleria dove scegliere tagli di carne pregiati selezionati on the road e dai propri allevamenti; una gastronomia dove acquistare il meglio delle offerte in campo enologico e agroalimentare.

Chiancheria Gourmet è un concept appartenente al Gruppo Le Due Torri che ha in sè altri format: Agristor Le Due Torri, Le Due Torri Event, Pizzeria Binario1.

Locali che aderiscono ad un progetto comune, che condividono un modello economico generante valore e che trovano nel Gruppo espressione della propria identità.

Tante anime racchiuse e rappresentate da un solo gruppo con alla base un’unica vision aziendale: il benessere del consumatore parte da quello del pianeta, della natura, degli animali.

Infatti, Il concetto di sostenibilità ambientale, sociale ed economica sottende ogni settore delle attività del gruppo: dai campi di foraggio all’allevamento del bestiame, all’utilizzo delle deiezioni come concime, dal taglio alla distribuzione delle carni ai ristoranti del gruppo.

Tutto è ecocompatibile seguendo la virtuosità dell’economia circolare che ha l’obiettivo di estendere il ciclo di vita di un prodotto il più possibile, ridurre i rifiuti e la pressione sull’ambiente.

Per l’occasione la serata vedrà come protagonisti le figure portanti del Gruppo Le Due Torri: lo chef executive Giuseppe Auricchio, il maitre-sommelier Giuseppe Ventriglia, il bartender Cristian Nappa, Massimiliano Gallo, laureato in scienze enogastronomiche e responsabile del controllo qualità nonché estensore della carta degli oli, che accompagneranno lo chef-resident Paolo Nappa e il direttore di Napoli Pasquale Rusciano.

Percorso degustativo corner Tartarbar a cura dello chef-executive Giuseppe Auricchio e chef resident Paolo Nappa: vitello crudo, cotto e curato; battuta di carne podolica in purezza
Carpaccio di Vitellone bianco marchigiano con stracciata di bufala e rucola; polpetta al ragù napoletano.

In abbinamento cocktail gin tonic Campania Maxima. Le ‘calde’ interpretazioni Pan bauletto con pancia di vitello tonnato; degustazione del mini bun Don Gennaro. In abbinamento birra artigianale Lupila birrificio Karma.

Alla degustazione seguirà un menù speciale proposto dallo chef-executive del Gruppo Le Due Torri Giuseppe Auricchio e lo chef resident Paolo Nappa.

In abbinamento le proposte dei maitre – sommellier Giuseppe Ventriglia e Cristian Nappa, che esalteranno e valorizzeranno tutto il sapore del territorio con i loro abbinamenti.

Le nuove proposte saranno: Chiancamburger con cremoso di patate. In abbinamento birra Valsugana di Cantina. Arrosticini di vitello e bombette pugliesi.

In abbinamento birra artigianale Marylin birrificio Karma. Biancostato della fattoria con contorni di spinaci a vivo.

In abbinamento Falerno del Massico Riserva Angelus Fattoria Pagano. Ziti di Gragnano alla genovese dell’Alleanza Slow Food. In abbinamento Fiano Cilento Pietraincatenata Luigi Maffini. Mela annurca campana cotta sotto cenere con zabaione al Gran Marnier e crumble di cioccolato fondente.

Coccole dello chef… (carta curata dal Dr Massimiliano Gallo); radice di Francesco Pepe, monocultivar Ravece Presidio Slow Food; Ortolana di Alberto Romano, monocultivar Ortolana Presidio Slow Food; Koinè di Benedetta Cipriano, monocultivar Tonda del Matese Presidio Slow Food.

L’articolo Apre a Napoli il terzo locale del format Chiancheria Gourmet proviene da Notiziedì.

continua a leggere sul sito di riferimento