Arzano (Na):minaccia a pubblico ufficiale aggravata dalle modalità  mafiose. I Carabinieri eseguonouna  misura cautelareemessa dal GIP di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

0
6
napoli-bomba-carta-davanti-a-negozio-danneggiata-la-vetrata

Per delega del Procuratore della Repubblica distrettuale di Napoli, si comunicaquanto segue.

Il 23 marzo 2022, in Arzano, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautela in carcere emessa dal G.I.P.del Tribunale di Napoli,su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Mariano MONFREGOLO,39enne, censurato.Nei confronti di un 21enne del luogo, con la medesima misura cautelare, è stato disposto il divieto di dimora nel territorio della regione Campania. I due soggetti sono gravemente indiziatidi “minaccia a pubblico ufficiale”aggravata dalle modalità mafiose,perpetrata nei confronti del Comandante della Polizia Municipale di Arzano.

I fatti si sono verificati nello svolgimento di controlli in ordine all’occupazione abusiva di alloggi popolari e abusi edilizi nel complesso abitativo della “167” di Arzano, verificheposte in essere recentemente dal citato comando di Polizia Municipale e dalla locale Arma dei Carabinieri.