AwakeSurgery nell’azienda ospedaliera di Caserta

0
9

 

di Francesco Gallo

È ripartita, dopo la fase acuta della pandemia, la  “AwakeSurgery” nell’Unità operativa di Neurochirurgia dell’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta, dove è stato operato con successo un uomo di 60 anni, affetto da tumore cerebrale fronto-temporale sinistro.
Proveniente dagli USA, l’awakesurgery è una tecnica complessa, che consiste nell’operare il paziente da sveglio, con il vantaggio di ridurre al minimo i deficit neurologici, anche se si interviene su aree cerebrali particolarmente delicate.