Benevento, la scuola di cucina Dolce & Salato di Maddaloni proclamerà a Villa Serino la chiusura dell’anno accademico 2018/2019

0
7

di Antonio Parrella

 

BENEVENTO.  Fari puntati sulla scuola di cucina e pasticceria Dolce & Salato di Maddaloni (Caserta) che venerdì 12 luglio proclamerà, come di consueto, la chiusura dell’anno accademico 2018/2019, percorso in cui si sono annoverate diverse sessioni formative di qualifiche professionali riconosciute in tutta Europa. Dunque, dopo svariate tournée, questa volta i due fondatori della prestigiosa scuola, gli chef Giuseppe Daddio (nella foto in alto da sinistra) e Aniello di Caprio (nella foto in alto da destra), hanno scelto il Sannio come sede per l’evento che si terrà in una meravigliosa location, quella di Villa Serino. Il Sannio, terra ricca di valori, radici e tradizioni, che si tramandano da generazioni, è divenuta Capitale Europea del Vino 2019. La grande kermesse si aprirà con una convention sul tema di alta formazione e del valore dell’accoglienza. Argomenti, questi, che la scuola ha impartito durante il periodo di studi, attraverso programmi ricchi di contenuti che spaziano dalle materie pratiche a quelle teoriche del mondo della cucina, della pasticceria, della panificazione, pizzeria e del settore dell’accoglienza, ovvero, la sala ed il servizio ospitality. Insomma programma ad ampio spettro e già con uno sguardo al futuro.  La Dolce & Salato è un istituto leader de settore, accreditato dalla Regione Campania che da oltre vent’anni è in campo nel comparto della formazione, dove il principio assoluto è la valorizzazione dei giovani nel mondo della ristorazione e della ricettività alberghiera. Un ente che, dopo tutti questi anni di attività, oggi conta più di mille discenti, inseriti per esperienze professionali di brigata in ristoranti stellati, hotel di lusso di grandi città cosmopolite nazionali ed internazionali. “Sono straordinarie esperienze – chiosano Giuseppe Daddio e Aniello di Caprio – che si tramutano in lavoro per gli allievi consapevoli e convinti del percorso iniziato e che credono nei valori di queste professioni. Un lavoro che certamente dà i suoi frutti se svolto con tanta passione vera, curiosità, spirito di sacrificio e grande voglia di emergere”. La scuola Dolce & Salato di Maddaloni offre e dà la materia vera per far intraprendere il lavoro, prima con lo studio in laboratorio e, poi, attraverso pratiche stage, predisponendo per ogni singolo allievo l’attività di placement, periodo che varia dai tre/sei mesi, un percorso completo in cui si interagisce in modo diretto con maestri che guidano le giovani promesse verso il mestiere e dando così merito alle loro scelte. “Da quest’anno – sottolineano i due maestri chef – abbiamo avviato anche un sistema rasserenante per le famiglie e per gli stessi partecipanti, che vede la possibilità di pagamento rateale fino a 36 mesi per i nostri corsi. Ciò per una maggior possibilità di frequentazione e, quindi, di inserimento nel mondo del lavoro”.  Un importante contributo alla manifestazione sarà dato dalle istituzioni locali, con la partecipazione del sindaco Clemente Mastella e della moglie senatrice, Sandra Lonardo. Ma tante saranno le personalità di rilievo del mondo della cultura dell’accoglienza e del turismo enogastronomico, grazie alla collaborazione con le Pro­-loco dei comuni di Benevento ed Avellino. Per il tema del turismo e dei servizi collaterali, invece, ci saranno i presidenti delle UNPLI Benevento e Avellino, Antonio Lombardi e Giuseppe Silvestri (accompagnato da Alessandro Albino di Italian Pasta, ex alunno della scuola, che preparerà la tipica elaborazione del baccalà alla pertecarenga). I vini del Sannio saranno presentati dal presidente del Consorzio, Libero Rillo, che guiderà nella degustazione mantenendo il protocollo del sommelier e a coordinare i lavori della manifestazione sarà Franco Buononato, giornalista de Il Mattino.  La serata sarà resa armoniosa ed esclusiva con le esibizioni gastronomiche realizzate dagli allievi uscenti.