Caivano, domani 2 novembre concerto sacro nella chiesa Madre del cimitero e apertura prolungata fino alle ore 21

0
10

Il maestoso Cristo Redentore, ubicato nel viale d’ingresso del cimitero di Pascarola

Luogo sacro abbellito e bonificato: un lavoro di èquipe con in testa la commissione straordinaria.
In campo senza soluzione di continuità anche sub commissari, ufficio tecnico comunale, responsabile del cimitero e personale per garantire  una decorosa immagine del luogo sacro

di Antonio Parrella

CAIVANO (NAPOLI). Restyling per il locale cimitero di Pascarola in occasione della festività di Ognissanti di oggi, venerdì, e della commemorazione dei defunti di domani, sabato 2 novembre. Tante le novità positive per cittadini e visitatori del luogo sacro. Oltre ai lavori di bonifica e di abbellimento dell’intera area con la pitturazione della maestosa statua del Cristo Redentore, ubicata all’ingresso principale del camposanto, delle panchine e dei grossi vasi con fiori, dislocati lungo i due vialoni di accesso, domani, sabato 2 novembre, la chiusura del luogo sacro sarà prolungata fino alle ore 21, con apertura alle sette. Ma la novità assoluta sarà, poi, il gran concerto di musica sacra, che si terrà all’interno della rinnovata chiesa Madre del cimitero. I lavori di restyling, programmati nei minimi particolari dalla commissione straordinaria, costituita dai viceprefetti Fernando Mone e Giovanni Cirillo e dal dirigente Roberto Andracchio, sono stati effettuati dagli stessi dipendenti comunali, nonostante le difficoltà economiche del Comune dovute al dissesto finanziario. Ora l’intera area cimiteriale si presenta bonificata e abbellita. “E’stato – spiegono al Comune – un lavoro svolto nelle ultime settimane con impegno e senza soluzione di continuità dal responsabile del cimitero e dal personale, in stretta sinergia con il responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Raffaele Celiento, ed i sub commissari Giuseppe Mocerino, Pietro De Rosa e Nunziante Marino. Naturalmente l’obiettivo della manutenzione e degli interventi messi a regime è stato quello di garantire una decorosa immagine del luogo sacro a visitatori e familiari dei defunti, provenienti non soltanto dal territorio caivanese e dal circondario, ma anche da altre città e regioni italiane e dall’Estero”. Ma ecco il programma completo per i due giorni. Oggi, venerdì, sarà celebrata la santa messa (ore 15,30), con chiusura alle ore 18, mentre domani (ore 11), il cartellone prevede la santa messa solenne presieduta dal vescovo emerito di Benevento, Andrea Mugione, che sarà concelebrata con i parroci e sacerdoti della città. Al termine ci sarà la processione nei viali con la benedizione delle tombe. Seguirà, alle ore 19, il gran concerto di musica sacra “Concerto al Cimitero” nella chiesa Madre con la partecipazione dell’Ensemble vocale e strumentale “Salerno Classica”’, diretta dal maestro Luciano D’Elia del conservatorio di Salerno.