lunedì, 15 Luglio , 24

Brenda e Kelly, l’addio di Jennie Garth a Shannen Doherty: “Mai state l’una contro l’altra”

(Adnkronos) - "Sto ancora elaborando il mio enorme dolore per la perdita della mia amica di lunga data Shannen, la donna che ho spesso descritto come una delle persone più forti che abbia mai conosciuto". Inizia così il post pubblicato da Jennie Garth dopo la morte di Shannen Doherty, deceduta sabato 13 luglio dopo una…

Bari, incendio a pronto soccorso Policlinico: pazienti evacuati

(Adnkronos) - Un incendio si è sviluppato ieri, domenica 14 luglio, nel tardo pomeriggio su una sezione di un quadro elettrico al piano interrato del padiglione Asclepios del Policlinico di Bari. Le cause sono ancora in corso di accertamento. Sono subito stati allertati i vigili del fuoco ed è scattato il piano di emergenza. La sezione…

Trump a Milwaukee per convention repubblicana dopo attentato. Biden esorta all’unità

(Adnkronos) - Un giorno dopo l'attentato alla sua vita, l'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump è arrivato in Wisconsin, dove sarà ufficialmente nominato candidato del Partito repubblicano alle elezioni presidenziali di novembre. A Milwaukee oggi prenderà il via la Convention nazionale repubblicana. Dopo l'attacco di sabato a un comizio elettorale in Pennsylvania, in cui…

Calcio gratis, Fratoianni: “Ha ragione Marotta”

Dall'Italia e dal MondoCalcio gratis, Fratoianni: "Ha ragione Marotta"

(Adnkronos) – “Il calcio è diventato uno sport d’élite, le famiglie non possono più permetterselo e così perdiamo i talenti calcistici che ci sono nei ceti meno abbienti. Per questo dobbiamo pensare al calcio gratis’. Questa frase è di Beppe Marotta, presidente dell’Inter. Dopo il disastro della nazionale di calcio, ho ascoltato Marotta ripetere più volte questo concetto. Sono convinto che abbia ragione e che ponga un tema che non ha a che fare solo con lo sport”. Lo scrive su Facebook Nicola Fratoianni dell’Alleanza Verdi Sinistra. 

“Anche la scuola e l’università sono ormai diventate un lusso nel nostro Paese e centinaia di migliaia di ragazzi e ragazze – prosegue l’esponente rossoverde – non possono permettersi un’istruzione adeguata perché costa troppo. È la ragione che ci fa dire da tempo che in Italia l’istruzione deve essere gratuita dalla culla all’università. Altrimenti perdiamo milioni di possibili talenti, ma soprattutto viene messo in discussione il diritto all’istruzione, allo sport e al tempo libero. Che diventino campioni o no. Vale per l’istruzione – conclude Fratoianni – come per il calcio e lo sport in generale”. 

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles