Campanalunga: “In prima linea  per sostenere service del cuore”

0
6

Al via i lavori per la realizzazione di un campo di calciotto. L’iniziativa nata dalle socie dell’Inner Wheel Club di Aversa

“Le socie Inner Wheel creano meraviglie! E a leggere del nuovo traguardo tagliato è certamente così. Ancora una volta sono state le energiche e volenterose socie dell’Inner Wheel Club di Aversa a sostenere una lodevole iniziativa e a realizzare un meritorio servizio per la comunità.

Crescere insieme: un service del cuore’ è il nuovo progetto promosso dalle dinamiche donne legate alla nobile associazione che rappresenta una delle maggiori organizzazioni femminili di volontariato al mondo; le socie hanno deciso di condividere un sogno di un giovane parroco di provincia, don Domenico Pezzella, curato delle chiesa Santa Maria la Nova di Aversa, finalizzato a restituire alla città normanna ed ai paesi limitrofi un luogo qualificato di aggregazione dove tutti possano ogni giorno praticare sport, grazie al quale costruire una comunità sana, forte ed inclusiva”. Così Rossella Campanalunga, Presidente Inner Wheel Club di Aversa.

“Don Domenico, che è il più giovane sacerdote della Diocesi di Aversa, alimentava ogni giorno il sogno di poter riqualificare e bonificare un campo di calciotto, in disuso e abbandonato, per metterlo al servizio della comunità.

Ottenuto il preventivo di spesa – ha aggiunto -, l’Inner Wheel Club di Aversa ha lanciato la sfida, contattando la Fondazione Cannavaro Ferrara, da sempre impegnata a contrastare le diverse forme di disagio giovanile attraverso progetti sociali in ambito di intervento quali lo sport, l’aggregazione, l’educazione e la riqualificazione di spazi.

E Vincenzo Ferrara, Direttore della Fondazione, si è recato in loco e ha constatato la necessità di intervenire in una realtà meritevole di un’occasione di rivalsa sociale, comunicando che la Fondazione avrebbe preso parte al progetto con una donazione.

Ma non è tutto! Perchè le socie dell’Inner Wheel hanno voluto coinvolgere, per raggiungere la cifra necessaria alle opere, gli imprenditori del territorio. All’appello ha subito risposto con prontezza d’animo il gruppo Marican, che ha fatto propria l’iniziativa partecipando alla donazione e mettendosi in prima linea per presentare agli imprenditori del territorio l’impegnativo progetto delle socie dell’Inner Wheel, cercando così altri benefattori.

Ecco che l’Inner Wheel Club di Aversa ha organizzato una incantevole serata al Vega Food di Teverola dedicata all’iniziativa,  comunicando che a breve inizieranno i lavori di riqualificazione e costruzione del campo.

La raccolta fondi non si ferma ed i fondi che andranno a raccogliersi e ad aggiungersi a quelli già donati saranno necessari per completare, con ulteriori servizi, il campo parrocchiale.

Quando pensi alla tua infanzia inevitabilmente ricordi le ore trascorse a correre dietro ad un pallone o a un luogo dove ci si ritrovava a giocare con altri bambini.  Ecco che è nato ‘Crescere insieme: un service del Cuore!’.

Non saremmo mai potute rimanere sorde all’appello di Don Domenico. Il progetto di service fatto proprio dal nostro Club sarà rivolto alle famiglie residenti del quartiere e dei quartieri limitrofi e mira a favorire la perfetta inclusione sociale di tutti i giovani presenti sul territorio, soprattutto quelli che vivono una situazione di disagio o difficoltà economica, relazionali ma anche dei bambini che frequentano saltuariamente o per niente la scuola dell’obbligo.

Ringrazio la Fondazione Cannavaro Ferrara nella persona del direttore Vincenzo Ferrara che ha fatto propria l’iniziativa e tutti gli imprenditori che hanno deciso di rispondere all’appello lanciato dalle socie dell’Inner Wheel di Aversa.

Il campo di calciotto diventerà certamente collettore di tante lodevoli iniziative, non solo della parrocchia ma anche del Comune e di altri enti, magari organizzando tornei o colonie estive. Ringrazio doverosamente tutte le socie del Club grazie alla cui tenacia, impegno, dedizione e fedeltà nei principi dell’Inner Wheel si riescono a raggiungere grandi risultati.

Allo sport dobbiamo tanto, sia a livello personale che relazionale. Ci dà una struttura e dei valori, come il rispetto e il sacrificio, che ritengo fondamentali nella vita di una persona.

In questo campo bambini e ragazzi avranno modo di crescere e di coltivare i propri sogni, correndo dietro una palla, con il cuore gonfio di gioia e gli occhi proiettati verso il futuro, oltre la recinsione del rettangolo di gioco, preparandosi al grande gioco della vita”, ha concluso Campanalunga.

L’articolo Campanalunga: “In prima linea  per sostenere service del cuore” proviene da Notiziedì.

continua a leggere sul sito di riferimento