giovedì, 20 Giugno , 24

Autonomia, su referendum tutte le opposizioni unite: pronti alla raccolta firme

(Adnkronos) - La battaglia in aula è ieri mattina presto con l'approvazione finale dell'autonomia, dopo una seduta fiume durata l'intera la notte. Le opposizioni sono già pronte a portare la battaglia fuori dal Parlamento, avviando la raccolta firme per il referendum abrogativo. Ci sono tutti. A Pd, M5S, Avs e Più Europa, martedì insieme a…

Gaza, “Usa chiedono a mediatori pressioni su Hamas per via libera a piano Biden”

(Adnkronos) - Gli Stati Uniti "hanno chiesto ai mediatori egiziani e qatarini di esercitare nei prossimi giorni la massima pressione su Hamas affinché accetti la proposta del presidente Joe Biden" in tre fasi per porre fine alla guerra a Gaza. A dirlo è il giornale libanese online al-Nashra citando fonti arabe. Secondo le stesse fonti "la…

Fiori, bimbi e palloncini: la festa di Kim per Putin come un vecchio film sovietico

(Adnkronos) - Girasoli di carta, che in Asia sono simbolo di longevità e buona fortuna - a Taiwan il segno di riconoscimento delle proteste anti governative del 2014, ma a questo il protocollo di Kim Jong-un non deve averci pensato. Folla in festa lungo trenta chilometri di strada al passaggio del corteo di auto del…

DA 162 ANNI: L’ESERCITO DEGLI ITALIANI

UncategorizedDA 162 ANNI: L’ESERCITO DEGLI ITALIANI
Il 4 maggio 1861 a Torino l’allora Ministro Manfredo Fanti decretò la nascita dell’Esercito Italiano.
A Roma la celebrazione presso Piazza del Popolo.
Roma, 5 maggio 2023.
Sono iniziate ieri mattina, con la deposizione di una corona
d’alloro al Sacrario dei Caduti nel cortile d’onore di Palazzo Esercito, le celebrazioni per
il 162° anniversario della costituzione dell’Esercito Italiano. Successivamente, in Piazza
del Popolo, si è svolta la cerimonia militare, iniziata con il lancio del tricolore con un
paracadutista, alla presenza del Presidente del Senato della Repubblica, Sen. Ignazio
La Russa, del Sottosegretario di Stato alla Difesa, Sen. Isabella Rauti, del Capo di Stato
Maggiore della Difesa, Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, del Capo di Stato
Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino e di altre autorità
civili, militari e religiose.
Il Presidente del Senato ha sottolineato che “l’Esercito ha la capacità di svolgere con
grande preparazione il proprio ruolo indispensabile per la libertà, l’indipendenza e la
sicurezza dei cittadini”.
Il Sottosegretario di Stato alla Difesa nel suo discorso ha evidenziato come “possiamo
essere davvero orgogliosi del nostro Esercito perché i suoi successi, la sua credibilità,
la stima che lo circonda anche a livello internazionale, sono il segno di
un’organizzazione costituita da persone che credono in ciò che fanno, e che proprio
per questo è apprezzata e giustamente considerata”.
“L’Esercito è la ragion d’essere delle Forze Armate, ovvero la sicurezza dei cittadini,
dello Stato e delle Istituzioni democratiche. Negli ultimi anni, vi siete dimostrati una
macchina formidabile, capace di preparare e impiegare migliaia di donne e uomini in
Teatri operativi ad alto rischio in tutto il globo, a salvaguardia della pace e della
sicurezza internazionali”, ha affermato il Capo di Stato Maggiore della Difesa.
Durante il suo intervento, il Generale Serino ha ringraziato tutti i cittadini per la
vicinanza e l’apprezzamento nei confronti della Forza Armata. “Gli italiani hanno fatto
diventare l’Esercito il volto rassicurante dello Stato. Nessun riconoscimento potrebbe
essere più gratificante per un Soldato”.
Successivamente il Presidente del Senato, dinanzi alla Bandiera di Guerra
dell’Esercito, ha conferito tre onorificenze ai reparti e al personale distintosi per
particolari atti di valore nel corso di operazioni in Italia e all’estero.
La cerimonia militare si è conclusa con un omaggio agli atleti dell’Esercito e con un
saggio militare eseguito dai bersaglieri, a sottolineare l’importanza della preparazione
sportiva quale solida base, anche valoriale, per l’addestramento.
Inoltre, dallo scorso 29 aprile ad oggi, è stato allestito in Piazza del Popolo il “Villaggio
Esercito”, un’area in cui i cittadini hanno potuto avvicinarsi al mondo con le “stellette”
cimentandosi in attività quali il percorso di military fitness, l’arrampicata su parete di
roccia artificiale, il simulatore di biathlon, una stazione di addestramento virtuale e
altri sistemi di simulazione di tiro, di volo e di guida, tutto al ritmo della musica di
Radio Esercito.
Le celebrazioni si sono concluse alle 21.15 di ieri sera con la trasmissione in prima
serata su Rai 5 dell’evento musicale “Esercito con le stelle”, organizzato in media partnership con Rai Cultura.
L’Esercito conta oggi oltre 4.200 militari schierati in 14 diversi paesi come Iraq, Libano,
Niger, Kosovo, Libia, Somalia e Mali, con compiti che vanno dalla cooperazione allo
sviluppo e sostegno ai processi di stabilizzazione e ricostruzione, sino all’addestramento delle forze di sicurezza locali e circa 7.000 militari in prontezza operativa in caso di interventi tempestivi in Patria o all’estero, in situazioni di emergenza o di pubblica utilità: tra queste bonifiche di ordigni esplosivi e sortite antincendio. Circa 4.850 sono invece i soldati impegnati in Italia nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, in concorso alle Forze dell’Ordine per il presidio del territorio e la vigilanza.
BATTAGLIONE TRASMISSIONI “VULTURE”
Lgt. Agostino ODIERNA

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles