mercoledì, 19 Giugno , 24

Fiori, bimbi e palloncini: la festa di Kim per Putin come un vecchio film sovietico

(Adnkronos) - Girasoli di carta, che in Asia sono simbolo di longevità e buona fortuna - a Taiwan il segno di riconoscimento delle proteste anti governative del 2014, ma a questo il protocollo di Kim Jong-un non deve averci pensato. Folla in festa lungo trenta chilometri di strada al passaggio del corteo di auto del…

Napoli, incendio sulla collina dei Camaldoli: fiamme lambiscono case

(Adnkronos) - Incendio, con ogni probabilità di origine dolosa, sulla collina dei Camaldoli, a Napoli. Le fiamme hanno lambito alcune abitazioni, l'allarme è stato lanciato verso le 19. Al momento nelle vicinanze della collina e nel vicino quartiere Vomero sono ancora visibili tracce di cenere. Si apprende che il prefetto di Napoli, Michele di Bari,…

Grecia, incendi in tutto il Paese: dichiarato stato di massima allerta

(Adnkronos) - Le autorità hanno decretato lo stato di massima allerta a seguito degli incendi boschivi che si sono diffusi in tutta la Grecia, alcuni dei quali sono stati appiccati deliberatamente, come quello scoppiato vicino all'autostrada che conduce all'aeroporto internazionale di Atene. "L'incendio si è propagato alla velocità della luce, ma ci sono prove documentate che…

Da Meloni a Decaro e Annunziata, ecco i più votati delle Europee al Sud: c’è anche un ‘impresentabile’ per l’Antimafia

PoliticaDa Meloni a Decaro e Annunziata, ecco i più votati delle Europee al Sud: c’è anche un ‘impresentabile’ per l’Antimafia

NAPOLI – Poco più di 35mila voti separano il partito di Giorgia Meloni da quello di Elly Schlein nella circoscrizione Italia meridionale, che comprende le Regioni Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria.

PARTITO DEMOCRATICO PRIMO PARTITO, DELUSIONE M5S

A spoglio quasi concluso nei territori del Sud (14.990 sezioni scrutinate su 14.992), il primato delle europee va al Partito democratico, che si attesta al 24,32%, seguito a ruota da Fratelli d’Italia (23,58%). Un deludente 16,84 percento per il Movimento 5 Stelle, mentre tiene Forza Italia (10,76%). Quinta posizione per la Lega, ferma al 6,85%, sesta per Alleanza Verdi Sinistra (5,66 percento). A chiudere il quadro nel Mezzogiorno ci sono Stati Uniti d’Europa (4,92%), Azione (3,32%) e Pace Terra Dignità (1,86%). Tutti gli altri – Libertà, Partito Animalista-Italexit, Alternativa popolare – non superano l’1%.

I CAMPIONI DELLE PREFERENZE

Nella circoscrizione meridionale, quando mancano all’appello le preferenze di circa 90 sezioni, il maggior numero di voti è stato attribuito alla presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che ne ottiene 549.092. Il sindaco uscente di Bari, del Pd, Antonio Decaro, riesce quasi ad agguantare il traguardo del mezzo milione (495.608). A seguire un’altra esponente dem, la giornalista Lucia Annunziata, con 240.777 preferenze, e il segretario nazionale di Forza Italia, il vicepremier Antonio Tajani (145.109), poi i candidati del Partito democratico Lello Topo, ex deputato, con 127.350 voti, e Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento europeo, con 121.515. L’ex presidente dell’Inps Pasquale Tridico guadagna 117.759 preferenze, primo nella lista del Movimento 5 Stelle, precedendo il giornalista Sandro Ruotolo, del Pd, con 112.287, e l’europarlamentare uscente e coordinatore di Forza Italia in Campania Fulvio Martusciello (97.446). In Fratelli d’Italia, dopo la premier, ci sono l’ex sindaco di Pagani Alberico Gambino, finito nella lista degli ‘impresentabili’ stilata dall’Antimafia (92.098), e il consigliere regionale pugliese Francesco Ventola (88.750). La vicepresidente della Regione Calabria Giusi Princi (FI) arriva a 83.948 preferenze, mentre l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano (Avs), con 75.908 voti, supera l’eurodeputato uscente Denis Nesci, di FdI, (74.157) e il generale Roberto Vannacci, primo nella Lega con 72.537 preferenze, seguito, nel Carroccio, dal deputato Ue Aldo Patriciello (69.524). Infine, il leader di Italia Viva Matteo Renzi con 60.537 voti; appena 13.805 per Carlo Calenda.

L’articolo Da Meloni a Decaro e Annunziata, ecco i più votati delle Europee al Sud: c’è anche un ‘impresentabile’ per l’Antimafia proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles