mercoledì, 19 Giugno , 24

Autonomia, su referendum tutte le opposizioni unite: pronti alla raccolta firme

(Adnkronos) - La battaglia in aula è ieri mattina presto con l'approvazione finale dell'autonomia, dopo una seduta fiume durata l'intera la notte. Le opposizioni sono già pronte a portare la battaglia fuori dal Parlamento, avviando la raccolta firme per il referendum abrogativo. Ci sono tutti. A Pd, M5S, Avs e Più Europa, martedì insieme a…

Gaza, “Usa chiedono a mediatori pressioni su Hamas per via libera a piano Biden”

(Adnkronos) - Gli Stati Uniti "hanno chiesto ai mediatori egiziani e qatarini di esercitare nei prossimi giorni la massima pressione su Hamas affinché accetti la proposta del presidente Joe Biden" in tre fasi per porre fine alla guerra a Gaza. A dirlo è il giornale libanese online al-Nashra citando fonti arabe. Secondo le stesse fonti "la…

Fiori, bimbi e palloncini: la festa di Kim per Putin come un vecchio film sovietico

(Adnkronos) - Girasoli di carta, che in Asia sono simbolo di longevità e buona fortuna - a Taiwan il segno di riconoscimento delle proteste anti governative del 2014, ma a questo il protocollo di Kim Jong-un non deve averci pensato. Folla in festa lungo trenta chilometri di strada al passaggio del corteo di auto del…

Europee, in Ungheria cresce l’opposizione di Tisza: “Voglia di cambiamento”

Video NewsEuropee, in Ungheria cresce l'opposizione di Tisza: "Voglia di cambiamento"

Fidesz di Orban vince, ma perde molti consensi

Roma, 10 giu. (askanews) – In Ungheria con quasi il 90% dei voti scrutinati, Fidesz, il partito del primo ministro Viktor Orban, vince ma perde terreno con un 44% di voti rispetto al 52% delle ultime europee. L’affluenza record, con circa il 60% degli ungheresi che si è recato alle urne, per alcuni è sintomo di voglia di cambiamento. Il partito emergente Tisza di Peter Magyar è emerso come il principale sfidante dell’anti-europeista Orban, con circa il 30% dei voti.A Budapest sono in molti a sperare in un’inversione di rotta soprattutto in vista delle prossime politiche. “La vittoria del Partito di Tisza è stata fantastica, li abbiamo sostenuti molto. Fidesz ha ottenuto il peggior risultato da quando è al potere. Nonostante i loro ruggiti su una vittoria fantastica, non è una vittoria. Speriamo che il Paese vada avanti e non indietro” dice una residente.”Il fatto che il Partito di Tisza sia cresciuto così tanto in un periodo di tempo così breve, in pratica in tre o quattro mesi, credo sia una risposta degna al desiderio di cambiamento della società dice una donna – inoltre, proietta una luce molto negativa sui partiti d’opposizione, che a mio avviso non sono riusciti a realizzare o dimostrare nulla di significativo negli ultimi 14 anni”.”Sono favorevole al cambiamento, quindi sono contento che questo processo sia iniziato – afferma un uomo – sono pieno di speranza per quanto riguarda il futuro e spero vada sempre meglio. Quindi voglio un cambio di governo”.Non tutti però sono d’accordo. “Non mi aspetto troppo da Peter Magyar. Se da un lato abbiamo bisogno di cambiamenti, dall’altro è importante ricordare che i cambiamenti possono talvolta portare a risultati peggiori rispetto al governo noto, anche se imperfetto, che abbiamo ora. Ho votato per gli attuali partiti di governo e intendo restare con loro perché non ho trovato un’alternativa migliore”.Per il partito di Orban è comunque il peggior risultato di sempre: negli ultimi 20 anni, Fidesz è sceso sotto il 50% solo una volta, nel 2004, quando era all’opposizione e ottenne il 47,4% dei voti.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles