Ischia. Aggressione medico: l’ASL ringrazia la Compagnia dei Carabinieri per l’individuazione di un sospetto

0
8

Il direttore generale Antonio d’Amore: Mi auguro che l’immediata individuazione del responsabile di questo vile gesto possa essere di monito contro i violenti”

  ISCHIA. Arriva forse la svolta per l’aggressione al medico in servizio alla Guardia Medica ischitana. Nella serata di ieri la Direzione strategica dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord è stata informata che la Compagnia dei Carabinieri guidata dal capitano Angelo Pio Mitrione avrebbe individuato il sospetto aggressore del medico aggredito presso la sede della Guardia Medica di Ischia. L’uomo sarebbe accusato dei reati di violenza a pubblico ufficiale ed interruzione di pubblico servizio. Dice Antonio d’Amore, direttore generale dell’ASL Napoli 2 Nord: “Ringrazio il capitano Angelo Pio Mitrione e i militari della compagnia di Ischia per la risposta immediata e puntuale che hanno garantito in occasione dell’episodio di violenza verificatosi nella serata di lunedì scorso, 22 luglio, ai danni di un nostro medico ad Ischia. Tutelare il personale sanitario dalle aggressioni è indispensabile per garantire il funzionamento dei servizi sanitari. Le Istituzioni, insieme, devono farsi carico della serenità dei medici, degli infermieri e degli OSS, che lavorano per tutelare la salute di tutti noi. Pertanto sono lieto di poter ringraziare la Compagnia dei Carabinieri di Ischia a nome di tutto il personale dell’Asl Napoli 2 Nord. Mi auguro che l’immediata individuazione del responsabile di questo gesto vile possa essere di monito contro i violenti”. (ANT. PAR.)