MONTESARCHIO. La diciottenne Erika Argenziano è stata eletta Miss Grand International Campania

0
10

Erika Argenziano è Miss Grand International Campania

La finale mondiale del concorso è in programma il prossimo 25 ottobre a Caracas in Venezuela

La finalissima nazionale, che decreterà la ragazza italiana che andrà in Sudamerica, si disputerà a Benevento, dal 7 al 10 settembre prossimo, presso la tenuta il “Triclinio del Fauno”. L’evento trasmesso dal canale Sky Class Tv Moda 180.

di Antonio Parrella

 MONTESARCHIO. L’affascinante Erika Argenziano, un metro e 72 di altezza, taglia 40, è stata eletta Miss Grand International Campania. Diciotto anni, originaria di Recale (Caserta), Erika si è diplomata lo scorso anno scolastico al liceo economico-sociale e si è già iscritta alla facoltà di Scienze della Formazione Primaria. La reginetta di bellezza casertana sogna ora di diventare una grande modella, perché ama il mondo dell’abbigliamento. Il suo hobby è quello di mantenersi in perfetta forma, frequentando regolarmente la palestra. Dunque è stata davvero una grande kermesse, quella svoltasi in terra beneventana. Un omaggio alla bellezza con location alla galleria Liz, che ha ospitato così le finali di Campania e Basilicata del concorso di bellezza internazionale Miss Grand International. La finale mondiale è in programma il prossimo 25 ottobre a Caracas (capitale del Venezuela), mentre la finalissima nazionale, che decreterà la ragazza italiana che andrà in Sudamerica, si disputerà a Benevento, dal 7 al 10 settembre prossimo, presso la tenuta il “Triclinio del Fauno”. Tra gli ospiti ci saranno, tra gli altri, anche Barbara Chiappini, Jo Squillo e Gianni Sperti. L’evento trasmesso sul canale Sky Class Tv Moda 180. La tappa di Montesarchio si è aperta sulle suggestive note dell’inno nazionale i Mameli ed è stata introdotta da Giuseppe Puzio (patron nazionale del concorso), Pina Pascarella (presidente di un’associazione di beneficenza che ha aderito al concorso), Crescenzo De Carmine (patron regionale) e Luigi Izzo, proprietario del Liz Gallery. “Ringraziamenti per il prezioso contributo – dicono gli organizzatori – vanno anche agli sponsor Top Car, Ambiente e Metalli di Stefano Falzarano e Garibaldi Antiquariato”. Le altre cinque ragazze che hanno conquistato il passepartout per la finalissima sono le napoletane Vincenza Catapano, 18 anni, di Terzigno e Naomi Zaccaria, appena 17 anni, residente a Castellammare di Stabia, le casertane Alessia Crisci, 18 anni di Arienzo, e Rosyennys Gutierrez, di chiare origine straniere, ma abitante a Santa Maria a Vico, 24 anni e l’avellinese Sofia Camuso, 17 anni, residenza a Bonito. Per la Regione Basilicata, invece, la reginetta è  Mirea Sorrentino, 21enne di Pompei, ma vanno alla finalissima di Benevento anche le napoletane Rosina Puca di S. Antimo (21 anni), Chiara Pierno di Afragola (22 anni), e la laziale di Formia Federica Rizza (20 anni). Elette anche le Mascotte:  Sthefany Santos (Campania, 14 anni), Alisia Tretola (Calabria, 16enne) e Miriam Capodiferro (Basilicata, 15 anni). La bella serata, presentata da Antonio Esposito, ha visto la sfida sulla passerella di  ben 20 miss, tra cui sette mascotte, ognuna delle quali, oltre alla canonica sfilata, sia in body che in abito. Tutte ha dimostrato il loro talento, tra canto, ballo ed evidenziando alla giuria il loro impegno nel sociale ed esprimendo i loro sogni nel cassetto. In giuria, oltre alla nota attrice Lucia Cassini, c’erano anche esperti del settore, imprenditori, professionisti e giornalisti.