venerdì, Aprile 19, 2024

Israele attacca l’Iran: “reazione mirata a difesa nostra esistenza”

Esplosioni nella base militare di Isfahan, non...

Ue, progressi sostanziali sull’Unione dei mercati dei capitali

“Svolta” nel Consiglio europeo su norme insolvenza...

Vino, oltre il 54% degli enoturisti in Lombardia sono under 35

Report realizzato da Divinea: a fare da...

Nvidia,svolta su IA,ricavi trimestre +265% sorprendono Wall Street

AttualitàNvidia,svolta su IA,ricavi trimestre +265% sorprendono Wall Street

+409% ricavi data center trainano risultati

Roma, 21 feb. (askanews) – I ricavi di Nvidia sono aumentati del 265% nell’ultimo trimestre a 22,1 miliardi di dollari, poiché la società di chip più preziosa al mondo ha beneficiato di una frenesia di spesa per l’intelligenza artificiale. Lo riporta il Financial Times specificando che la performance dei ricavi ha superato le già elevate aspettative degli analisti di 20,4 miliardi di dollari, sostenuta da un aumento del 409% dei ricavi dei data center a 18,4 miliardi di dollari rispetto all’anno precedente.

“Il calcolo accelerato e l’intelligenza artificiale generativa hanno raggiunto il punto di svolta”, ha affermato il fondatore e amministratore delegato di Nvidia Jensen Huang. “La domanda è in aumento in tutto il mondo tra aziende, industrie e nazioni”.

Le azioni della società con sede in California, che è cresciuta fino a una valutazione di mercato di 1,8 trilioni di dollari e ha superato Alphabet, la società madre di Google, diventando la terza società quotata più valutata dal mercato, sono state scambiate fuori contrattazioni con un rialzo del 6,5% a 718,71 dollari.

Le sue azioni avevano già guadagnato il 50% quest’anno prima che mercoledì venissero pubblicati i risultati finanziari del quarto trimestre.

Nvidia ha affermato che l’utile per azione ha raggiunto i 4,93 dollari, battendo le aspettative degli analisti di 4,59 dollari, secondo le stime di LSEG.

L’utile netto è aumentato del 770% raggiungendo i 12,3 miliardi di dollari rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, superando anche le aspettative degli analisti di 10,4 miliardi di dollari.

Nvidia – riporta ancora il Ft – è diventata un proxy per la domanda di intelligenza artificiale poiché le grandi aziende tecnologiche come Alphabet, Microsoft, Amazon e Meta hanno tutte aumentato i loro investimenti nell’informatica AI. I suoi chip leader, come l’H100, vengono utilizzati dagli sviluppatori di intelligenza artificiale per creare modelli linguistici di grandi dimensioni.

Lo scorso anno il ChatGPT di OpenAI ha trasformato i chip Nvidia da 40.000 dollari nel prodotto più in voga nella Silicon Valley. Meta prevede di portare il suo stock totale di chip H100 a 350.000 quest’anno, ha dichiarato a gennaio l’amministratore delegato Mark Zuckerberg.

“La nostra piattaforma di data center è alimentata da fattori sempre più diversificati”, ha affermato Huang, poiché settori tra cui quello automobilistico, dei servizi finanziari e della sanità stanno ora spendendo “a livello multimiliardario”.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles