Scatola nera consente di arrestare un uomo fuggito all’alt dei Carabinieri

0
4

di Francesco Gallo

Ieri un 39enne di Frignano già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai carabinieri delle Stazioni di Carbonara di Nola e di San Paolo Belsito, supportati da quelli di Mugnano di Napoli, per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

I militari della stazione di Carbonara di Nola hanno notato un’auto sospetta in Via Ferrovia nel comune di San Gennaro Vesuviano e hanno intimato l’alt al conducente. L’uomo, disubbidendo all’ordine impostigli, ha accelerato ed è fuggito.

Dopo un lungo inseguimento il 39enne ha speronato la pattuglia ed è riuscito a far perdere momentaneamente le sue tracce.
Nel frattempo i militari di San Paolo Belsito, grazie all’analisi dei tracciati del sistema di geo-localizzazione installato sul veicolo in fuga (ovvero la scatola nera dell’assicurazione), hanno rintracciato il fuggitivo e monitorato il suo tragitto.

Grazie al coordinamento tra i vari comandi del territorio e la centrale operativa, il 39enne è stato catturato dai carabinieri della locale stazione a Mugnano di Napoli. Una volta fermato, si è accertato che l’uomo era sprovvisto di patente. Si è proceduto all’arresto e trasferimento nel carcere di Poggioreale con le accuse di guida senza patente, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.