Stellantis, Fiom: Buone notizie per Cassino, ma confronto produzione e occupazione

0
8

I costi devono essere ridotti all’aumentare dei volumi

“Oggi l’amministratore delegato di Stellantis ha annunciato l’arrivo della piattaforma elettrica STLA Large durante una visita allo stabilimento di Cassino. Questa è una buona notizia, se non fosse che il modello, il volume previsto e la tempistica sono incerti”. Lo annunciano in una nota congiunta il coordinatore nazionale Fiom-Cgil Auto Simone Marinelli e il segretario generale Fiom-Cgil Frosinone – Latina Donato Gatti.

Nei suoi incontri con i rappresentanti degli stabilimenti, l’amministratore delegato si è invece concentrato su un’ulteriore riduzione dei costi, che è fondamentale per l’azienda per mantenere la produzione in loco.

Efficienze, uscite incentivate, incrementi di produttività, tagli ai servizi continueranno nei prossimi mesi e metteranno ulteriore pressione su lavoratori e lavoratrici le cui condizioni lavorative quotidiane sono peggiorate. A questo si aggiungono le continue richieste ai fornitori di ridurre i costi e la mancanza di prospettive di nuovi modelli per far uscire il settore dalla crisi.

“È necessario – concludono i sindacalisti – che il Ministero delle Imprese e del Made in Italy riconvochi azienda e sindacati per avviare un confronto per un accordo su produzione e occupazione: la riduzione dei costi si deve fare con l’aumento dei volumi tornando a produrre un milione e mezzo di veicoli nel nostro Paese”.

Ciro Di Pietro

L’articolo Stellantis, Fiom: Buone notizie per Cassino, ma confronto produzione e occupazione proviene da Notiziedì.

continua a leggere sul sito di riferimento