mercoledì, 19 Giugno , 24

Fiori, bimbi e palloncini: la festa di Kim per Putin come un vecchio film sovietico

(Adnkronos) - Girasoli di carta, che in Asia sono simbolo di longevità e buona fortuna - a Taiwan il segno di riconoscimento delle proteste anti governative del 2014, ma a questo il protocollo di Kim Jong-un non deve averci pensato. Folla in festa lungo trenta chilometri di strada al passaggio del corteo di auto del…

Napoli, incendio sulla collina dei Camaldoli: fiamme lambiscono case

(Adnkronos) - Incendio, con ogni probabilità di origine dolosa, sulla collina dei Camaldoli, a Napoli. Le fiamme hanno lambito alcune abitazioni, l'allarme è stato lanciato verso le 19. Al momento nelle vicinanze della collina e nel vicino quartiere Vomero sono ancora visibili tracce di cenere. Si apprende che il prefetto di Napoli, Michele di Bari,…

Grecia, incendi in tutto il Paese: dichiarato stato di massima allerta

(Adnkronos) - Le autorità hanno decretato lo stato di massima allerta a seguito degli incendi boschivi che si sono diffusi in tutta la Grecia, alcuni dei quali sono stati appiccati deliberatamente, come quello scoppiato vicino all'autostrada che conduce all'aeroporto internazionale di Atene. "L'incendio si è propagato alla velocità della luce, ma ci sono prove documentate che…

Tradimento Bossi, Salvini: “Gli ho dedicato il mio libro, ma dovrò ascoltare i militanti”

PoliticaTradimento Bossi, Salvini: “Gli ho dedicato il mio libro, ma dovrò ascoltare i militanti”

ROMA – Destino incerto per il fondatore della Lega, Umberto Bossi, dopo aver annunciato, a urne aperte, che la sua croce sulla scheda elettorale sarebbe andata un simbolo diverso, quello di Forza Italia. Nel corso della conferenza stampa di apertura della giornata post-voto, il segretario della Lega Matteo Salvini, nel commentare l’esito elettorale, è infatti tornato sullo strappo con l’ex leader. Siamo un movimento, spiega, che “riesce a crescere nonostante a urne aperte il suo fondatore annunci che votava per un altro partito, cosa peraltro curiosa, per cui- rivolgendosi ai cronisti- anticipo la domanda ‘cosa farete’”.

“Non voglio male a nessuno e a Bossi ho anche intitolato il libro che ho scritto, ma sicuramente dovrò ascoltare i militanti“. “È chiaro ed evidente- prosegue- che se qualcuno dice che vota un altro partito, manca di rispetto non tanto al segretario ma ad un’intera comunità”, dice ancora il segretario del Carroccio. “Il nostro penso che sia un caso più unico che raro di un partito che, di fronte al fondatore che dichiara ad urne aperte che voterà per altri, non solo ha tenuto ma è andato avanti”.

Secondo punto toccato da Salvini con i cronisti è il risultato elettorale del generale Roberto Vannacci, candidato indipendente della Lega. “A Vannacci ho dato una delle mie tre preferenze insieme ad altri due militanti”, rivela. “Era tanto contestato e vituperato, ma da solo ha preso mezzo milione di preferenze, e anche questo è strano: prima era un problema perché si diceva che non avrebbe preso voti, ora lo è perché ne prende troppi”. Parola di Matteo Salvini, che aggiunge: “Ieri l’ho chiamato e gli ho fatto i complimenti: inizia un percorso duraturo insieme”.

Quindi vede in positivo il risultato del voto: “La Lega è sopra il risultato delle politiche di due anni fa”. Infine, una parentesi sull’intoppo registrato nello spoglio nella Capitale: “Mancano ancora i risultati di mille sezioni a Roma, è uno dei misteri della fede che, nella Capitale, alle 9.30 mattina, ci siano ancora mille sezioni elettorali di cui non si ha ancora notizia di esistenza in vita, probabilmente c’è da rivedere l’organizzazione un attimo”.

L’articolo Tradimento Bossi, Salvini: “Gli ho dedicato il mio libro, ma dovrò ascoltare i militanti” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles